Come Pulire Mobili da Giardino

La fine dell’estate è arrivata: se devi fare il cambio di stagione anche all’esterno della tua casa e vuoi conservare i mobili del giardino ancora belli e funzionali esegui nel modo più corretto la manutenzione annuale di divani, tavolini ecc segui questa guida! Buon lavoro!

Per quanto riguarda i mobili in legno inizia prima di tutto a spolverarli con un panno a trama compatta che non si sfilacci nelle giunture e con un pennello morbido nelle parti più difficili. Alcuni tipi di legno come l’ebano e il teak vanno lucidati con olio di lino che ne ravviva il colore e con cere protettive che impediscono allo sporco di penetrare nelle fibre.

Bisogna far assorbire il prodotto e poi ripassare un panno morbido. I mobili in legno devono essere messi al riparo in un ambiente chiuso; solo quelli in teak possono essere lasciati all’esterno anche durante tutta la stagione fredda. Per quanto riguarda sedie e tavolini questi devono essere spolverati con cura con una spazzola o con l’aspirapolvere per eliminare la polvere che si è annidata nell’intreccio. Per una maggiore pulizia lava con sapone di marsiglia, poi risciacqua e fai asciugare all’aria aperta.

Dopo il lavaggio le fibre si devono asciugare e proteggi con un impregnante. In caso di muffa è sufficiente uno straccio imbevuto con acqua e ammoniaca. Con questi materiali (midollino, rattan, vimini e bambù) non bisogna mai utilizzare solventi e acidi che possono danneggiare irrimediabilmente le fibre. Dall’autunno vanno messi in un ambiente coperto, lontano dall’umidità.